LA CONGREGAZIONE

Briciole di storia

Madre Flora: biografia

Fotogallery

Briciole di storia

La Congregazione delle suore “Missionarie della Fanciullezza” è stata fondata a Pesaro il 4 ottobre 1951 da Madre Flora Pallotta, originaria di Force (AP).

SERVIZIO AI FANCIULLI

Nella prima comunità è forte la volontà di tutte le suore di mettersi con amore a servizio dei fanciulli, per educarli al bene nella gioia, stimolate dall’esempio d’amore della Fondatrice e dalla sua esortazione: “I bambini sono la parte eletta del mio cuore, i bambini sono da amare, da proteggere, da aiutare con tutte le forze.”

IL CALORE DELLA FAMIGLIA

La Fondatrice nulla trascura perché i piccoli ospiti trovino nell’Istituto il calore della famiglia e le cure più amorevoli e ricevano una formazione sana e un’istruzione capace di prepararli bene alla vita del domani. Stimolate dal suo esempio altre giovani si associano a lei in quest’opera eminentemente umanitaria e religiosa e con lei vogliono condividere i vari impegni assistenziali e educativi.

PASSI IMPORTANTI

L’allora Vescovo di Pesaro, Mons. Luigi Carlo Borromeo, subito onora della sua paterna benevolenza l’Istituto e il 13 giugno 1953 lo erige a Pio Sodalizio. L’anno successivo approva il primo regolamento. Il 30 novembre 1962 la Sacra Congregazione dei religiosi concede all’Istituto l’autorizzazione di diventare “Congregazione Religiosa di Diritto Diocesano”. In seguito Mons. Gaetano Michetti, Vescovo di Pesaro, e i Vescovi delle diocesi in cui operano le suore, ammirandone l’impegno nel loro servizio, si adoperano perché l’Istituto venga riconosciuto dalla Sede Apostolica. Il Papa Giovanni Paolo II, con decreto della Sacra Congregazione per i Religiosi e gli Istituti secolari, lo dichiara “ Istituto di Diritto Pontificio” il 29 giugno 1984.

SPIRITO MISSIONARIO

Fin dall’inizio la Fondatrice Madre Flora Pallotta trasmette alle suore della Congregazione un ardente spirito missionario e una pronta disponibilità di andare dovunque sia urgente il servizio alla fanciullezza povera e bisognosa.

Nel 1973 Madre Flora parte per l’Etiopia accompagnata da Suor Luigia Fantini. Trascorre il periodo di Natale in mezzo ai bambini che popolano quella terra e vivono nella miseria più squallida. Fortemente colpita, vorrebbe aprire subito una missione, anzi rimanere nel posto per fare qualche cosa a favore di questi piccoli. Purtroppo le complesse vicende non glielo permettono.

Nel 1975 si reca in Tanzania dove si trova nuovamente a diretto contatto con la miseria, rivivendo la stessa emozione dell’esperienza vissuta in Etiopia.

Nel 1977 finalmente si concretizza l’idea di una Fondazione all’estero.


IN TERRE LONTANE

Nel 1977 Mons. Enrico Bartolucci, Vicario apostolico di Esmeraldas (Ecuador), fa conoscere alla Madre Fondatrice la situazione di grave disagio in cui si trovano un gran numero di bambini. Nello stesso anno la Madre Fondatrice parte per Esmeraldas, dove istituisce una prima comunità religiosa e comincia a realizzare strutture idonee per ospitare i bambini e dar loro affetto, assistenza e istruzione.

VERSO IL CINQUANTESIMO

Mentre si preparano le celebrazioni del 50° della Fondazione, un misterioso progetto di Dio chiama Madre Flora alla “luce che non conosce tramonto ”(Pesaro, 9 gennaio 2001). La validità della vita di Madre Flora affonda le proprie radici nel fervore dell’apostolato della carità a favore dei fanciulli, nella immensa fiducia della Divina Provvidenza che si è fatta tangibile in ogni necessità dell’Istituto, nello spirito di sacrificio di una donna energica e combattiva che, superando tante prove, tante difficoltà, tante contrarietà, salda come una roccia, ha perseguito l’ideale, voluto dal Signore.

Il carisma di Madre Flora vive e continua

DALLA FONDATRICE A MADRE GERARDA Il 22 agosto 2001 il Capitolo Generale straordinario della Congregazione si Ŕ riunito per l'elezione della nuova Superiora generale ed Ŕ stata eletta Madre Gerarda Pierucci che pronuncia il giuramento di assolvere con fedeltÓ il mandato affidatole.

 
 
MISSIONARIE della FANCIULLEZZA, e.mail: sgfanciullezza@fanciullezza.it, Pesaro - Via Flaminia, 114 - Tel. e Fax ++39 0721 55207